ott 062010
 

Alcune forze politiche nel nostro Paese sono convinte che la presenza di immigrati determini un peggioramento della qualità della vita. Effettivamente è un problema che l’Italia deve affrontare al più presto se sono corretti gli ultimi dati di Eurostat secondo cui le popolazioni migranti nell’area europea sono Turchi, Romeni, Marocchini, Polacchi e…Italiani. Nei 27 Paesi europei, infatti, le persone che vivono in Stati diversi dal proprio sarebbero circa 32 milioni, il 6,4 % della popolazione totale. Come dice lo scrittore croato Maksim Cristian su “Internazionale” se a Berlino un gruppetto di xenofobi insulta qualcuno, nel 50% dei casi chi viene insultato sarà un Turco o un Italiano! E quindi risultano chiare le ragioni per cui i politici stranieri e la stessa Unione Europea non intervengono nella discussione sullo sgombero dei campi nomadi italiani: si tratta di una questione interna; tra migranti.