nov 112011
 

Il Pdl brucia Mario Monti a fuoco lento e cresce il fronte per bocciare la sua candidatura alla Presidenza del Consiglio. La paura di ritrovarsi senza la Lega in coalizione nelle prossime tornate elettorali sta compattando i frondisti berlusconiani nel portare al Quirinale il nome di Lamberto Dini come proposta a Giorgio Napolitano. Lo stesso Partito Democratico lancia palle infuocate nel caso tale proposta venga formalizzata. Insomma il caos sembra regnare sovrano e i richiami al senso di responsabilità delle forze politiche che in queste ore si moltiplicano non sembrano sortire nessun effetto.