ott 092011
 

Pare che il nuovo Sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, voglia costruire un proprio movimento. L’obiettivo principale sarebbe quallo di contrastare la discesa in campo dei miliardari come Montezemolo e Profumo, oltre a costruire un’alternativa a Silvio Berlusconi. Lo sforzo sarebbe comunque indirizzato a raccogliere gli “indignados” italiani e tutti coloro che vogliono far politica al di fuori dei partiti, rimanendo nel campo del centrosinistra. Ma non si tratterà di un nuovo partito e l’attenzione è focalizzata anche al movimento Uniti contro la crisi. Nel Manifesto la priorità dovrebbe essere il lavoro e il Sindaco si è detto pronto a scendere in piazza a fine ottobre accanto ai lavoratori, ai sindacati e ai rappresentanti delle aziende per una grande manifestazione contro un Governo che sta affossando le realtà indusriali che funzionano come Alenia, Irisbus, Finmeccanica (fonte AGI / Gionalettismo.com). Quindi nessun problema con l’Italia dei Valori di Antonio di Pietro o con il Partito Democratico che ne hanno nei fatti costruito l’ascesa o con la risoluzione dei problemi di un grande capitale del sud come Napoli a cui verrà messa una pezza con l’ascensione di Roberto Vecchioni nei ranghi della Giunta partenopea. Nel nostro piccolo, come Piemonte al Centro e sostenitori di Italia Futura, ci rendiamo con piacere disponibili a competere su ogni terrreno con Luigi De Magistris, con le sue nuove parole d’ordine ed il suo nuovo modo di concepire i movimenti e la complessità sociale del nostro Paese. Con un piccolo suggerimento: quello di approfondire meglio l’esperienza che si sta costruendo intorno a Italia Futura e di calibrare meglio i propri messaggi che per contenuti e modalità di azione mi sembra siano maggiormente indirizzati ed in competizione con il suo mallevadore Antonio di Pietro e con il Partito Democratico, ancora una volta resosi incapace di leggere e parlare a questi nuovi tentativi politici che, in fondo, nascono dentro di esso.

 Leave a Reply

(required)

(required)

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>